SITO UFFICIALE DELLA CITTA’ DI NIZZA MONFERRATO

Albo
Albo
Atti
Atti
Stato Civile
StatoCivile
urbanizza
Urbanizza
mensa
Mensa
nizzanews
Nizza
News
determinazioni
Determina
zioni
logo_comunita
Calcolo
IMU/TASI
provincia_asti
Provincia
Asti
regione_piemonte
Regione
Piemonte

 

SITO UFFICIALE DELLA CITTA’ DI NIZZA MONFERRATO

Avvisi alla popolazione

 
- Si avvisa la popolazione che dal giorno 27/07/2015 per il periodo previsto di circa 1 mese, ovvero fino a fine lavori , Strada Colania nel tratto fronte civ. 42, sarà interrotta per i lavori di SISTEMAZIONE DISSETI IDROGEOLICI.
 
- Si avvisa la popolazione che dal giorno 27/07/2015 per il periodo previsto di circa 2 mese, ovvero fino a fine lavori , Strada Mantilera Indusia, sarà interrotta per i lavori di RIPRISTINO TRANSITO STRADA MANTILERA INDUSI
 

Concorso Fotografico

Il Comune di Nizza Monferrato ha aderito al progetto WIKI LOVES MONUMENTS ITALIA, il concorso fotografico che coinvolge i cittadini e li invita a documentare il patrimonio culturale con fotografie rilasciate con la licenza liberta CREATIVE COMMONS “ATTRIBUZIONE CONDIVIDI ALLO STESSO MODO”.  E’ consentita la pubblicazione delle immagini dei seguenti monumenti cittadini:

MONUMENTO                                                INDIRIZZO
VIA CARLO ALBERTO                                  VIA CARLO ALBERTO
VIA PIO CORSI                                               VIA PIO CORSI
PIAZZA DEL COMUNE                                 PIAZZA MARTIRI DI ALESSANDRIA
PALAZZO COMUNALE                                 PIAZZA MARTIRI DI ALESSANDRIA
PALAZZO CROVA E GIARDINI                    VIA CROVA
FORO BOARIO                                              PIAZZA GARIBALDI

Locandina

Modalità raccolta differenziata

“Non si ferma l’azione incisiva messa in campo dall’Amministrazione Comunale e la Ditta Asp, per un continuo incremento della raccolta differenziata e per contrastare il fenomeno dell’abbandono indiscriminato dei rifiuti  che ha determinato lungo le strade secondarie e nelle zone più appartate gravi situazioni di inquinamento ambientale ( vedasi le bonifiche effettuate in Via Volta – Strada Baglio – Strada vecchia d’Asti)”

I dati della raccolta differenziata, sono veramente positivi, e premiano la determinazione e la volontà dei cittadini e dell’Amministrazione Comunale nel voler raggiungere traguardi importanti, infatti per l’anno 2014 la percentuale media della raccolta differenziata del nostro Comune si attesta al 65% risultato che dopo i vari sforzi dell’attivazione del porta a porta di tutti i rifiuti sull’intero territorio, e a seguito delle variazioni di giorni e modalità alla partenza del nuova appalto a giugno 2014.

UN altro aspetto di massima attenzione è quello della lotta al fenomeno dell’abbandono indiscriminato dei rifiuti – presso le campane del vetro e lungo alcune zone della periferia che in atto una fruttuosa sinergia fra ASP – AMMINISTRAZIONE COMUNALE – POLIZIA MUNICIPALE – UFFICIO TECNICO/AMBIENTE, finalizzata a monitorare e successivamente bonificare delle zone “offese” dall’incuria e l’inciviltà di alcuni cittadini.

Ottimi risultati sono stati raggiunti, con la completa rimozione di rifiuti presso le sponde del nostro fiume e nelle zone periferiche dei nostri centri urbani, grazie a questa attività alcuni cittadini sono stati individuati e nei loro confronti l’Amministrazione Comunale ha già avviato dei provvedimenti sanzionatori.

Il servizio di raccolta rifiuti porta a porta proseguirà con le stesse modalità e giorni di raccolta attuata nell’ultimo anno, in quanto si è consolidata nel tempo e ha portato ottimi risultati.

L'Assessore all’Ambiente: Giandomenico Cavarino

Referente del Progetto PORTA A PORTA : il DEC Patriza geom. Masoero  - ufficio tecnico settore LLPP/AMBIENTE

Calendario 2015/2016  zona A           calendario 2015/2016 zona B

COSA DOVE QUANDO (GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA)

GRANDI UTENZE CALENDARIO (ATTIVITA’)

RACCOLTA RIFIUTI PRESSO BANCHI (ATTIVITA’ MERCATALI)

UN BANDO DA 14,7 MILIONI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DEL TURISMO PIEMONTESE

La Giunta regionale vara il fondo rotativo della legge 18/1999 per l’offerta turistica

Torino, 3 giugno 2015. È stato deliberato dalla Giunta regionale del Piemonte il bando di finanziamento per interventi di sviluppo, potenziamento e riqualificazione dell’offerta turistica connesso alla legge 18/1999.
Si tratta di un fondo rotativo di circa 14 milioni e 700 mila euro - in futuro incrementabili - destinati a creare nuove strutture ricettive e a migliorare quelle esistenti, nonché utilizzabili per interventi sugli impianti a fune, per realizzare o riqualificare attrezzature turistiche e per interventi su servizi di pertinenza quali possono essere centri benessere e impianti sportivi, ma anche aree parcheggio.
Destinatarie dell’intervento sono le piccole e medie imprese del territorio, che potranno usufruire di un finanziamento agevolato per investimenti con un importo minimo di 50 mila euro. In caso di interventi definiti “prioritari” la Regione finanzia a tasso zero il 70% del valore (con un massimo di 700 mila euro), mentre il restante 30% è costituito da fondi bancari alle condizioni concordate fra Finpiemonte e gli istituti di credito. Per le altre tipologie di intervento il finanziamento regionale a tasso zero è del 50% (con un massimo di 500 mila euro) e la restante metà sempre resa disponibile dall’accordo stipulato da Finpiemonte con le banche.
Sono considerate prioritarie le opere su strutture esistenti che non ne aumentino la superficie, quelle necessarie a riaprire strutture chiuse da almeno due anni o a  incrementare l’efficienza energetica e la tecnologia domotica degli edifici, oltre che quelle per adeguare gli impianti a fune destinati al di trasporto pubblico locale.
Il finanziamento dovrà essere restituito con piani d’ammortamento che, a scelta dell’impresa, potranno essere di 5 o di 8 anni: nel primo caso i lavori andranno conclusi entro 48 mesi dalla data di concessione del finanziamento da parte di Finpiemonte, mentre nel secondo caso il termine diventa di 60 mesi.
“Nel quadro di un piano di valorizzazione del nostro sistema turistico- commenta l’assessore regionale alla cultura e al turismo, Antonella Parigi - quello odierno rappresenta un passaggio importante, tappa di un percorso necessario verso una sempre maggior collaborazione fra pubblico e privato che si esprime anche in questo modo, offrendo alle imprese un concreto sostegno a investimenti capaci di aumentare il livello qualitativo dell’offerta e della ricettività regionale”.

Per ulteriori informazioni occorre contattare AstiTurismo dove, da alcuni anni, è attivo anche un servizio di consulenza per chi si accinge ad aprire nuove strutture ricettive (informazioni sulla normativa vigente in materia di ricettività turistica, caratteristiche e tipologie di servizi, comunicazione dei prezzi, statistiche e canali web di promozione attivati dalla Regione e dalla locale ATL). Il servizio è attivo da lunedì a giovedì al numero 0141 320978 (sig.ra Luciana) mail di contatto: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Modifiche alla viabilità 3^ domenica del mese

Ordinanza di istituzione divieti di sosta in Piazza Garibaldi – davanti portici Sociale per mercatino produttori agricoli della 3^ domenica del mese

Ordinanza

Sito Urbanizza

Considerato il perdurar dei problemi tecnici del manteiner del sito http://prg.comune.nizza.at.it (Urbanizza), per non creare troppo disagio all'utenza si rendono disponibili dei collegamenti provvisori per fruire dei principali documenti e/o modelli reltivi all'urbanistica.

GUIDA ALLE PROCEDURE EDILIZIE 2013

MODULISTICA

PIANO REGOLATORE GENERALE

TABELLA INTERVENTI

VARIE

Resta inteso che gli uffici restano a disposizione per ogni altro chiarimento o assistenza.


.

Ordinanza per la combustione controllata sul luogo di produzione di residui vegetali

L’art. 256 bis, comma 6 bis del D Lgs. 152/2006, introdotto dal Decreto Legge 24/06/2014 nr. 91, il quale recita:
“Le disposizioni del presente articolo e dell’articolo 256 non si applicano al materiale agricolo e forestale derivante da sfalci, potature o ripuliture in loco nel caso di combustione in loco delle stesse. Di tale materiale è consentita la combustione in piccoli cumuli e in quantità giornaliere non superiori a tre metri steri per ettaro nelle aree, periodi e orari individuati con apposita ordinanza del Sindaco competente per territorio. Nei periodi di massimo rischio per gli incendi boschivi, dichiarati dalle Regioni, la combustione di residui vegetali agricoli e forestali è sempre vietata”.
Il Sindaco ha disciplinato la combustione sul luogo di produzione di residui vegetali, con l’ordinanza nr. 37 del 25 luglio 2014.

Ordinanza Sindacale N. 13 del 24/07/2014

Il territorio nicese Patrimonio Unesco

I-paesaggi vitivinicoli delle Langhe, del Roero e del Monferrato, nel Basso Piemonte, è entrato nella Lista World Heritage (dal 22 giugno 2014 n.d.r)

"Una eccezionale testimonianza vivente della tradizione storica della coltivazione della vite, dei processi di vinificazione, di un contesto sociale, rurale e di un tessuto economico basati sulla cultura del vino" si legge nella motivazione ufficiale dell'iscrizione. "I vigneti di Langhe-Roero e Monferrato - si afferma - costituiscono un esempio eccezionale di interazione dell'uomo con il suo ambiente naturale: grazie ad una lunga e costante evoluzione delle tecniche e della conoscenza sulla viticoltura si è realizzato il miglior adattamento possibile dei vitigni alle caratteristiche del suolo e del clima, tanto da diventare un punto di riferimento internazionale. I paesaggi vitivinicoli di Langhe, Roero e Monferrato incarnano l'archetipo di paesaggio vitivinicolo europeo per la loro grande qualità estetica".

In un certo qual modo, l'iscrizione - nel patrimonio "culturale" e non in quello "paesaggistico" - è motivata con il legame tra quel territorio, la coltivazione dell'uva e del vino e la stessa storia agroalimentare del nostro Paese, e con la capacità dei suoi abitanti di conservarne l'essenza nel corso dei secoli e dei millenni, fino a rigenerarsi sotto forma della cultura dello slow food. "Un atteso riconoscimento al lavoro di intere generazioni di agricoltori che hanno realizzato nel tempo un territorio unico ed inimitabile di una bellezza straordinaria ma capace anche di esprimere produzioni da primato conosciute ed apprezzate in tutto il mondo", ha non a caso commentato il presidente nazionale della Coldiretti, il piemontese Roberto Moncalvo. "Un successo per il Piemonte e per l'Italia intera alla vigilia del semestre di presidenza dell'Unione e dell'Expo che potrà contribuire alla ripresa di un Paese in cui - sottolinea Moncalvo - turismo, cultura e alimentazione rappresentano le leve strategiche determinanti per uscire dalla crisi. Si consolida il primato mondiale dell'Italia nel turismo enogastronomico che da solo vale 5 miliardi ed è in continua crescita, ma una spinta determinate viene anche per l'insieme della vacanza "Made in Italy", con un terzo (32,7 per cento) del budget destinato da italiani e stranieri all'acquisto di prodotti alimentari o ai pasti consumati in ristoranti o trattorie". (da viaggi.repubblica.it)

 Cinquanta Siti Unesco per l'Italia

"I Paesaggi vitivinicoli del Piemonte: Langhe, Roero e Monferrato sono il 50° Sito italiano iscritto nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO". Lo rende noto il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, a cui la notizia è stata ufficializzata subito dopo la decisione del Comitato del Patrimonio Mondiale riunito a Doha, in Qatar.

"Questo riconoscimento – dichiara il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini - è motivo di speciale orgoglio per il MiBACT, data l’estrema selettività con cui da qualche anno l’UNESCO valuta le proposte per nuovi Siti. I Paesaggi vitivinicoli di Langhe, Roero e Monferrato – prosegue il Ministro - sono un esempio eccezionale di un paesaggio culturale inteso come prodotto della secolare interazione tra uomo e natura, plasmato dalla continuità di una tradizione antica di produzione vinicola di eccellenza mondiale. Un riconoscimento ancora più prezioso per l'Italia che conta adesso 50 siti patrimonio dell'umanità sul proprio territorio. Un tesoro su cui dobbiamo concentrare la nostra massima attenzione di governo".

La candidatura delle Langhe si è avvalsa del coordinamento e del supporto tecnico scientifico del MiBACT, ed è il risultato di un lungo lavoro d’equipe svolto con diversi soggetti istituzionali quali la Regione Piemonte, promotore dell’iniziativa, l’Associazione dei Paesaggi Vitivinicoli del Piemonte, ente di governance, l’Istituto SITI di Torino, con il contributo del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e la partecipazione di numerosissimi stakeholders. (da beniculturali.it)

Sito Urbanizza

Si avvisa l'utenza che il sito specifico per l'Urbanistica di questa città prg.comune.nizza.at.it è momentaneamente fuori servizio per motivi tecnici. Nello scusarsi per il disguido si invita l'utenza a rivolgersi agli uffici

Nuove modalità di raccolta rifiuti solidi urbani

A seguito dell’affidamento del nuovo contratto di RACCOLTA RIFIUTI da parte del Consorzio CBRA di Asti per i prossimi cinque anni, sono state apportate alcune modifiche ai giorni di conferimento dei rifiuti porta a porta.Il nuovo contratto di RACCOLTA RIFIUTI, prevede la sostituzione dei contenitori condominiali e la consegna di un nuovo kit di raccolta (sacchetti/pattumiere ecc) ad ogni utente secondo le proprieesigenze di raccolta dei rifiuti differenziati.
A tal fine il Comune di Nizza Monferrato intende realizzare una nuova campagna di sensibilizzazione rivolta a tutti i cittadini per informali sulle novità di raccolta, gli orari e giorni e nel contesto consegnare il materiale (kit / sacchetti /pattumiere).
Per chiarire gli aspetti legati al nuovo servizio e alle relative disposizioni comunali La invitiamo a partecipare agli incontri pubblici, presso il Foro Boario di Piazza Garibaldi alle ore 21.00 nei giorni 27-28 e 29 maggio 2014

IL GIORNO 30 MAGGIO PRESSO PIAZZA MARTIRI DI ALESSANDRIA SARA’ PRESENTE DALLE ORE 09.00 ALLE ORE 18.00 UN GAZEBO PER LE INFORMAZIONI E LA DISTRIBUZIONE DEL MATERIALE.

Inoltre sarà creato un Punto Informativo presso i locali del Comune (lato anagrafe) in Via Pistone adibito alla distribuzione del kit (sacchetti/pattumiere/materiale
informativo) a partire dal giorno 27/05 con il seguente orario:

Martedi dalle ore 14.30 alle ore 18.00 - Giovedi dalle ore 14.30 alle ore 18.00

Venerdi dalle ore 09.00 alle ore 12.30 - Sabato dalle ore 09.00 alle ore 12.30

manifesto_riunione RIFIUTI.pdf

LETTERA AI CITTADINI.pdf

LETTERA CONDOMINIO RIFIUTI.pdf

LETTERA GRANDI_UTENZE_RIFIUTI.pdf

INFORMATIVA_DEFINITIVA RIFIUTI.pdf

CALENDARIO_ZONA_A.pdf

CALENDARIO_ZONA_B.pdf

Pagina 1 di 2

  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »

Comune Nizza Monferrato

P.zza Martiri d'Alessandria n. 19 - 14049 Nizza Monferrato (AT) - Italy - P.Iva: 00173660051
Tel. (+39) 0141-720511 - Fax (+39) 0141-720536
CODICE FATTURAZIONE ELETTRONICA (IPA): UFVXR3 - DATA DI AVVIO DEL SERVIZIO 31 MARZO 2015)
Casella posta elettronica: info@comune.nizza.at.it - Casella posta elettronica certificata (PEC): nizza.monferrato@cert.ruparpiemonte.it
Festa patronale: S. Carlo Borromeo - 4 Novembre
Privacy - Note Legali - Elenco siti tematici

Accesso Webmail

You are here: Home